Passa al contenuto principale

Ultime notizie

Adesivi Skoda Club disponibili, per maggiori informazioni clicca qui
Topic: Guida installazione dash cam frontale e posteriore (Letto 14607 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 30
Allora per la dashcam non occorre un condensatore..serve solo un trasformatore (di solito) da 12 a 5 V che attacchi con un rubacorrente alla scatola fusibili o plafoniera o altri cavi in base a come vuoi alimentata la camera(sottochiave,sempre alimentata o altro)...secondo me in questo caso, come dice swalthz,devi intanto capire se ti serve un trasformatore per la powerbank(quindi capire se va a 12-5 o altro) e poi vedere se ti manda corrente quando si ricarica,perché come giri la chiave la powerbank inizia a ricaricare,ma se non ti manda corrente alla dashcam questa funzionerà solo a motore spento e quindi solo quando hai l'auto parcheggiata e mai in movimento

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 31
Non è un condensatore.
È semplicemente un alimentatore (trasformatore 12V/5V, perché sicuramente la telecamera va a 5v) con un contatto di scambio che quando si spegne e si toglie la chiave dal quadro va a prendere l'alimentazione diretta dalla batteria.

Infatti non si può collegare come ho fatto io con il mio impiantino, bensì se si vuole tenere tutto nascosto sopra alla plafoniera bisogna:

- collegare ACC al filo rosso/blu

- collegare BATT a un filo che andrà portato fino alla batteria o fino a un punto in qualche fusibiliera direttamente collegato alla batteria (possibilmente mettendoci in mezzo un fusibile da 5A, 10A max).

- collegare GND al telaio dell'auto, anche direttamente alla lamiera o una nervatura del tetto.

Così quando "sentirà" la mancanza dell'alimentazione principale commuterà immediatamente sulla batteria.
Nel caso che ho appena descritto ovviamente commuterà sulla batteria dopo i famosi 20 minuti dallo spegnimento del quadro/rimozione chiave, perché il rosso/blu è una 12V temporizzata non sottochiave.

@Ciurcione esatto, mi hai anticipato.

Però se si vuole mettere un power bank sul tetto bisognerà comunque realizzare l'impianto che ho fatto io, o simili, perché tutte le power bank si ricaricano a 5V.
Infatti tipicamente hanno connettori di ricarica uguali a quelli dei cellulari e si ricaricano con qualsiasi caricabatterie da cellulare.
Quindi il giochetto sarebbe col mio impianto alimenti/ricarichi la power bank che a sua volta alimenta la telecamera...

Se la power bank eroga corrente anche sotto carica e se siamo felici di avere una batteria perennemente sottocarica sopra alla testa (brrrrrr) diciamo che può funzionare.  ;D

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 32
Non è un condensatore.
È semplicemente un alimentatore (trasformatore 12V/5V, perché sicuramente la telecamera va a 5v) con un contatto di scambio che quando si spegne e si toglie la chiave dal quadro va a prendere l'alimentazione diretta dalla batteria.

Infatti non si può collegare come ho fatto io con il mio impiantino, bensì se si vuole tenere tutto nascosto sopra alla plafoniera bisogna:

- collegare ACC al filo rosso/blu

- collegare BATT a un filo che andrà portato fino alla batteria o fino a un punto in qualche fusibiliera direttamente collegato alla batteria (possibilmente mettendoci in mezzo un fusibile da 5A, 10A max).

- collegare GND al telaio dell'auto, anche direttamente alla lamiera o una nervatura del tetto.

Così quando "sentirà" la mancanza dell'alimentazione principale commuterà immediatamente sulla batteria.
Nel caso che ho appena descritto ovviamente commuterà sulla batteria dopo i famosi 20 minuti dallo spegnimento del quadro/rimozione chiave, perché il rosso/blu è una 12V temporizzata non sottochiave.

@Ciurcione esatto, mi hai anticipato.

Però se si vuole mettere un power bank sul tetto bisognerà comunque realizzare l'impianto che ho fatto io, o simili, perché tutte le power bank si ricaricano a 5V.
Infatti tipicamente hanno connettori di ricarica uguali a quelli dei cellulari e si ricaricano con qualsiasi caricabatterie da cellulare.
Quindi il giochetto sarebbe col mio impianto alimenti/ricarichi la power bank che a sua volta alimenta la telecamera...

Se la power bank eroga corrente anche sotto carica e se siamo felici di avere una batteria perennemente sottocarica sopra alla testa (brrrrrr) diciamo che può funzionare.  ;D

Ora sì che mi é tutto chiaro! 🙏🏻 Grazie!


Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 34
dove posso avere la conferma che il Rosso/blu dopo 20 minuti dalla chiusura stacca?

Se i colori dei fili sono uguali alla mia hai già la conferma che è così.
Se vuoi la certezza assoluta metti un tester tra marrone e rosso/blu, chiudi la macchina e torni dopo una mezz'oretta a vedere il display.
Ovviamente lascia il tester in una posizione visibile dall'esterno senza dover aprire la macchina nemmeno col telecomando, perché nel momento in cui schiacci il tasto di apertura la linea si rialimenta.

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 35
Se i colori dei fili sono uguali alla mia hai già la conferma che è così.
Se vuoi la certezza assoluta metti un tester tra marrone e rosso/blu, chiudi la macchina e torni dopo una mezz'oretta a vedere il display.
Ovviamente lascia il tester in una posizione visibile dall'esterno senza dover aprire la macchina nemmeno col telecomando, perché nel momento in cui schiacci il tasto di apertura la linea si rialimenta.
Alla fine ho tribolato un poco perché la plafoniera della mia octavia (2019) è diversa ma il sistema è simile. Rosso/blu e marrone sulla mia sono sottochiave quindi staccano quando la sfilo ed ho impostato la dashcam di spegnersi dopo 5min. senza alimentazione. Ho messo anche il GPS, mi manca solo la cam posteriore a quando avrò tempo e voglia.
Ho utilizzato un trasformatore 12v-5v con due uscite usb, così magari in futuro posso collegarci anche un tracker gps/sim come antifurto. Grazie comunque per la guida, veramente grande aiuto.

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 36
Ho utilizzato un trasformatore 12v-5v con due uscite usb

Da quanti ampere l'hai preso?
Ricordati che quella è la corrente totale massima che genera il trasformatore.
Se usi entrambe le usb devi considerare che su ogni usb avrai al massimo la metà della corrente totale dichiarata, quindi attenzione agli assorbimenti dei singoli utilizzatori che non superino tale soglia.
Anzi, meglio anche che non la eguaglino, visto che il 99,9% di questi ciappini sono colati in resina lavorare sempre al 100% li surriscalda e si bruciano in un soffio.

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 37
trasformatore da 3A su 2 uscite usb (l'ho preso così perché costava uguale a quello con 1 singola uscita, inoltre se un giorno la dovessi cambiare con una con uno spinotto diverso non avrò problemi) la dashcam dovrebbe ciucciare poco, tra 0,5 e 1A (non ci sono info ma il suo alimentatore aveva una seconda porta usb da 1,5A quindi dubito fosse in totale più di 2A. in ogni caso un tracker anche prende poca corrente di suo, credo che starà sempre sui 0,5A 0,75A quindi non dovrei aver problemi. Poi una volta inseriti i rubacorrente e passati i cavi ci vogliono 5 minuti a sostituirlo nella peggiore delle ipotesi. La mia cam posteriore è impermeabile e dovrebbe andare sopra la targa ma aprire tutto è un po uno sbattimento... aspetto di avere voglia ;D

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 38
A questo link, trovate un adattatore che prende corrente dalla console del tetto, senza far passare fili lungo il parabrezza.
https://kplafonu.ru/product/15001/

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 39
Ciao a tutti!
Mi ricollego a questa guida un po' datata sperando che qualcuno legga e risponda.

Avete esperienze di come far passare i cavi nel montante della portiera dalla scatola dei fusibili fino alla parte posteriore dello specchietto retrovisore?

Ho fatto un lavoro simile sulla mia precedente Golf ma anche in quel caso i cavi li lasciai fuori e li feci correre fissandoli con degli adesivi 3M lungo il vetro del parabrezza ma non è una bella soluzione.

Ho visto i precedenti post e apprezzo molto il lavoro svolto ma secondo me non ha senso collegare la telecamera ad una presa che non è alimentata a macchina spenta.

Le telecamere attuali registrano solo se sentono dei colpi o dei movimenti e si può impostare la durata della registrazione, la sensibilità e lo spegnimento in caso di batteria bassa.

L'utilità di aver la camera sempre alimentata è di poter monitorare se qualcuno danneggia, tenta di aprire o tampona la macchina quando non è presidiata.

Sicuramente scaricherò il manuale d'officina da ErWin ma non ho ancora capito se occorrono i codici PR / Vag che al momento non ho a disposizione e onestamente non ho ancora capito bene cosa servono ma questo è off topic.  (nonso) 

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 40
Avete esperienze di come far passare i cavi nel montante della portiera dalla scatola dei fusibili fino alla parte posteriore dello specchietto retrovisore?

C'è il corrugato nero che porta i cablaggi nella portiera.
Devi smontare il pannello porta e i rivestimenti nella zona di attacco del corrugato lato macchina per avere accesso a entrambi i lati e passare i cavi.
A meno che non sia un corrugato a spinotto, che si collega alla portiera con uno spinotto.
Certe auto lo hanno così, non c'è il classico tunnel, e allora puoi solo fare come facesti sulla Golf.

Ho visto i precedenti post e apprezzo molto il lavoro svolto ma secondo me non ha senso collegare la telecamera ad una presa che non è alimentata a macchina spenta.

Al tempo scelsi di usare una alimentazione temporizzata per vari motivi, tra i quali il fatto che l'auto dorme sempre in garage ed è difficile che stia tanto tempo incustodita all'esterno senza che vada almeno una volta al giorno ad aprirla.
Quando apro si riattiva l'alimentazione fino a 30 minuti dopo la chiusura delle serrature e ricarica la batteria della telecamera quel tanto che basta per arrivare alla apertura successiva.

Mi fido poco degli assorbimenti di questi oggetti, metti che non siano fatti proprio a regola d'arte e ti ritrovi la batteria a terra.
Anche il Columbus lo faceva anni fa, con una delle release del firmware bacata, sicché...

In linea di principio anche a me piacerebbe/sarebbe piaciuta una alimentazione sempre presente, ma ormai da un pò di anni lì è e lì sta.

Le telecamere attuali registrano solo se sentono dei colpi o dei movimenti e si può impostare la durata della registrazione, la sensibilità e lo spegnimento in caso di batteria bassa.

Si ma la telecamera mica si accorge se la batteria dell'auto è bassa, sa solo della propria, è quello il problema.

In generale si, non assorbono un cacchio e, a meno che non lasci la macchina ferma per un mese non dovrebbero scaricare la batteria, ma come ho scritto sopra non si può mai sapere se questi accessori sono effettivamente fatti come si deve.

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 41
Grazie x la risposta Bawer appena riesco mando qualche foto perchè forse non mi sono spiegato dove vorrei far passare i cavi.
Non occorre smontare la portiera.
Con una sonda porto i cavi dalla scatola fusibili nell'abitacolo al cruscotto (salgo verticalmente e sbuco nella parte sinistra del parabrezza)
Questa parte è un gioco da ragazzi.
Il problema è far correre poi il cavo attorno al parabrezza fino allo specchietto retrovisore perchè sicuramente c'è da spostare (quando và bene) o da smontare qualche guarnizione e il cielo del tetto .

p.s.
io houna dashcam ThinkWare praticamente è una Alpine perchè le rimarchiano e aumentano il prezzo ma sono prodotte da ThinkWare.
Ho letto tutte le specifiche e l'ho avuta installata per qualche anno sulla Golf.
Mai avuto problemi di batteria.
Ovviamente ho tarato i settaggi per non essere energivora e non registrare il minimo sussulto.

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 42
Dal cruscotto per salire verso la parte alta del parabrezza puoi sfruttare la copertura del montante anteriore sinistro: lo sgancio (è fissato a incastro) e ci fai passare dentro il filo. Quando arrivi nella parte alta, fai uscire il filo e lo inserisci nella guarnizione tra cielo e parabrezza, fin dietro al gambo del retrovisore o dove ti serve.

@Lcamilano i codici PR identificano quale variante di un singolo elemento è montato sulla tua auto. Per scaricare i manuali non è necessario averli, mentre se cerchi dei ricambi è sicuramente utile.
Ci sono due guide apposta nella sezione "guide e tutorial"

 

Re:Guida installazione dash cam frontale e posteriore

Risposta n. 43
Dal cruscotto per salire verso la parte alta del parabrezza puoi sfruttare la copertura del montante anteriore sinistro: lo sgancio (è fissato a incastro) e ci fai passare dentro il filo. Quando arrivi nella parte alta, fai uscire il filo e lo inserisci nella guarnizione tra cielo e parabrezza, fin dietro al gambo del retrovisore o dove ti serve.


@Lcamilano i codici PR identificano quale variante di un singolo elemento è montato sulla tua auto. Per scaricare i manuali non è necessario averli, mentre se cerchi dei ricambi è sicuramente utile.
Ci sono due guide apposta nella sezione "guide e tutorial"

Grazie!
Detta così sembra facile.
Proverò appena me la sento e avrò tempo.
Sempre con quella riverenza nel sapere che sto mettendo le mani su una macchina appena uscita dal concessionario   (rock)