Passa al contenuto principale

Ultime notizie

Quale auto Skoda possiedi? Vota qui
Topic: I tolleranti alfisti (Letto 908 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:I tolleranti alfisti

Risposta n. 30
Mi intrometto sommessamente per dire semplicemente che bisogna distinguere le alfa in prima e dopo l'acquisto da parte di fiat, così come per altri marchi tipo Abarth e Lancia...

una cosa è stata l'epoca prima dell'acquisizione fiat in chi i tre marchi avevano caratteristiche peculiari, le giulia prima le alfatta poi le giulietta e per finire con la  75 erano vetture che (potevano piacere o meno) ma erano caratteristiche e con peculiarità tecniche...lo stesso dicasi di abarth le sue erano elaborazioni ad ampio spettro...Lancia si è sempre caratterizzata per puntare al comfort più che sulla sportività ma anch'essa aveva spesso particolarità tecniche di non poco conto...e ricordo che Lancia costruì anche camion che per l'epoca in cui erano fatti erano tecnicamente più avanti della media...

Poi con l'acquisizione di fiat, di aziende che erano in difficoltà finanziarie si è dato il via alle economie di scala...come fà oggi VW con le vetture dei suoi marchi, personalemte ritengo che oggi non sia rimasto più nulla degli storici marchi se non appunto il fregio che viene apposto sulla vettura...del resto FCA ha al suo interno fiat-lancia-alfa-autobianchi-maserati-ferrari-jeep-chryselr e forse mi scordo qualcosa...difficile mantenere le spiccate peculiarità tecniche per ogni marchio, forse sarà tanto se terranno un modello icona per poter ogni marchio, ma la vedo molto costosa come operazione...

Re:I tolleranti alfisti

Risposta n. 31
 (quoto)
e aggiungo che se domattina FCA decidesse di vendere il marchio Alfa Romeo in pochissimo tempo si presenterebbe un cinese o un coreano con una vagonata di dollari; Lancia manco se la regalano, Fiat forse appetibile per la rete capillare di officine autorizzate da riciclarsi con i modelli del nuovo proprietario


Re:I tolleranti alfisti

Risposta n. 33
Sono stato un alfista con la 33 un po' modificata(di meccanica) e mi ha "insegnato" a guidare. Mi piaceva e a volte la rimpiango per la sua rudezza di guida data da cambio e motore. Però era fi*a andava forte e per le gomme da carriola teneva sempre. Chi paragona alfa ad altre case e le critica è un fan boy alla stregua apple Vs Android. Ognuno compra e guida ciò che vuole e non deve rompere a mio avviso. Se si vuole un confronto appuntamento in pista e chi vivrà vedrà

Re:I tolleranti alfisti

Risposta n. 34
Sono stato un alfista con la 33 un po' modificata(di meccanica) e mi ha "insegnato" a guidare. Mi piaceva e a volte la rimpiango per la sua rudezza di guida data da cambio e motore. Però era fi.a andava forte e per le gomme da carriola teneva sempre. Chi paragona alfa ad altre case e le critica è un fan boy alla stregua apple Vs Android. Ognuno compra e guida ciò che vuole e non deve rompere a mio avviso. Se si vuole un confronto appuntamento in pista e chi vivrà vedrà
In generale, è esatto ciò che pensi, ma credo che non tutte le Alfa siano state degne di tale marchio... La 155, ad esempio, pur avendo una taratura diversa delle sospensioni e motori più potenti, in fin dei conti non era tanto diversa da una comune tempra. Detto ciò, nel cuore degli alfisti resta sempre la trazione posteriore, il cambio transaxle, il ponte de Dion e il proverbiale rombo dei motori. In un certo senso l'attuale Giulia è una vettura che continua la tradizione delle berline sportive Alfa Romeo, nonostante tante cose siano cambiate (normative antinquinamento, normative sulla sicurezza, stile, aerodinamica, ecc...). Ora l"ideale sarebbe commercializzare una compatta degna di tale livrea.

Re:I tolleranti alfisti

Risposta n. 35
Io avevo una GT junior 1300 del 1969, distribuzione doppio albero a camme e Weber doppio, 103 cv
Che bei ricordi. 

Re:I tolleranti alfisti

Risposta n. 36
Mai capito perché sta gente si comporta così  (nonso)
Non che perché sono un appassionato del gruppo VAG vado a rompere le .... a chi compra altri marchi, posso solo dire che a mio parere una volta senza elettronica le auto le preferivo, cattive e rudi ma imparavi a guidare, io ho imparato a guidare con una Alfa 75 America, che macchina  (love)

Re:I tolleranti alfisti

Risposta n. 37
Alfa 75 America gran Ferro ha fatto la storia.👍

Re:I tolleranti alfisti

Risposta n. 38
Anche la twin Spark andava bene..