Passa al contenuto principale

Ultime notizie

Adesivi Skoda Club disponibili, per maggiori informazioni clicca qui
Topic: Skoda Superb iV ibrida plug-in (Letto 425 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Skoda Superb iV ibrida plug-in

Al volante dell’ibrida plug-in

Non capita spesso di lanciare simultaneamente un modello elettrico e uno ibrido plug-in, specie se si tratta di prime assolute nella storia di un costruttore: il riferimento è alla Skoda che, insieme alla Citigo iV a trazione elettrica, ha lanciato la Superb iV, l’ibrida alla spina che arriverà nelle concessionarie a febbraio. La vettura sarà proposta con carrozzeria berlina e wagon in quattro allestimenti – Executive, Style (annovera virtual cockpit e cruise control adattivo), SportLine (completa di fari adattivi full Led Matrix e interni rivestiti d'Alcantara e pelle) e L&K – con prezzi compresi fra 39.400 e 48.100 euro.

Convincono assetto e sprint. La Superb iV spinge bene sin da subito: se le batterie sono cariche, infatti, il motore elettrico sincrono trifase a magneti permanenti da 136 CV, integrato nel cambio doppia frizione a sei rapporti, eroga istantaneamente la sua potenza, supportando il quattro cilindri turbobenzina di 1.4 litri da 156 CV. L’accoppiata tra i due assicura 400 Nm di coppia motrice, garanzia di uno spunto brillante. La batteria agli ioni di litio da 13 kWh (effettivi 10.4 kWh) è collocata sul fondo del pianale, davanti all’asse posteriore: ne risulta una distribuzione dei pesi equilibrata, esaltata da un assetto rigido ma comunque capace di assorbire bene le asperità stradali. L’innesto del motore elettrico nella catena di trasmissione è operato da una terza frizione, in maniera molto vellutata. Per il resto il Dsg abbina la rapidità di cambiata alla fluidità, anche se in alcune situazioni si desidererebbe una settima marcia.

Tre modalità di guida. Tramite il Driving Mode Select, è possibile beneficiare di tre programmi di marcia: Sport, e-Mode e Hybrid. Il primo consente di utilizzare tutto il potenziale del motore, ovvero 218 CV e 400 Nm coppia, a patto che la batteria sia carica. In questo caso lo 0-100 km/h è coperto in 7,7 secondi e la velocità massima è di 224 km/h. Viceversa, in modalità e-Mode l’auto procede con la sola spinta del motore elettrico fino a una velocità di 140 km/h: l’autonomia a zero emissioni della Superb è compresa fra 47 e 62 km, omologati Wltp. Mentre la mappatura Hybrid permette un’equilibrata sinergia tra i due propulsori al fine di ottimizzare l’efficienza. Tempi di ricarica: con la wallbox a 3,6 kW, la batteria può essere ricaricata in circa tre ore e mezza. Mentre con una presa domestica servono cinque ore.

Adatta ai lunghi viaggi. All’interno soddisfa la qualità dei materiali e degli assemblaggi: la disposizione dei comandi è molto convenzionale, con lo schermo dell'infotainment (connesso alla rete) posto più in basso rispetto alla strumentazione digitale. I sedili sono comodi e l’insonorizzazione elevata. La Superb è un’auto capace di macinare parecchia strada senza affaticare e vanta uno sterzo ben calibrato: è preciso e, nella modalità di marcia sportiva, si fa piacevolmente consistente. Il bagagliaio ha una capacità che varia fra 475 e 1.610 litri a seconda della configurazione interna (tra 510 e 1.800 litri la wagon). Il consumo di carburante? È strettamente correlato allo stato di carica della batteria: in modalità ibrida, su un percorso urbano e autostradale, il computer di bordo segnava 3,5 litri/100 km. Valori che diventano meno entusiasmanti quando si esaurisce l’apporto elettrico.

Assistenza alla guida di Livello 2. La Superb iV offre tutti i dispositivi di assistenza alla guida di Livello 2, come la frenata automatica di emergenza con riconoscimento pedoni e il lane assist con correzione della traiettoria. Il cruise control adattivo, disponibile a partire dall’allestimento Style, sfrutta le funzionalità di una telecamera, dei sensori e del Gps. Ed è in grado di seguire il traffico in colonna. Utili pure il Rear Traffic Alert – monitora l’area retrostante la vettura in fase di retromarcia, rilevando veicoli in avvicinamento e, se necessario, frena il veicolo – e l’Emergency Assistant, che in caso di malore del guidatore, arresta l’auto in una posizione di sicurezza (come la corsia d'emergenza in autostrada).


Galleria fotografica nel link.


Re:Skoda Superb iV ibrida plug-in

Risposta n. 1
La Superb ibrida plug-in è sicuramente interessante. Ma qual'è il consumo cittadino e quale quello autostradale quando la batteria è scarica?

Re:Skoda Superb iV ibrida plug-in

Risposta n. 2
quello autostradale molto probabilmente sarà molto simile a quello con batteria carica (non credo che a velocità costante abbia un grosso apporto elettrico).
in città non saprei di quanto peggiora il consumo, ma oltre al fatto di non poter sfruttare l'elettricità, immagino ci sia da contare anche quello che si "perde" per ricaricare la batteria.

Bisognerà attendere qualche prova completa di qualche testata giornalistica

Re:Skoda Superb iV ibrida plug-in

Risposta n. 3
Proprio oggi hanno detto che il mercato auto  é fermissimo perché le case automobilistiche stanno puntando all'elettrico ma i cittadini non sono interessati.Quindi spero personalmente che qualche ferro da 240cv a benza o diesel ci sia anche in futuro.

Re:Skoda Superb iV ibrida plug-in

Risposta n. 4
ci sia da contare anche quello che si "perde" per ricaricare la batteria
Più che altro bisogna considerare il maggior peso dato dalle batterie - non poco! - che ci si porta a spasso e che nel traffico cittadino ha un impatto decisamente elevato.
Invece, da quel che so, non si perde nulla per ricaricare le batterie: le ibride, quando hanno batterie scariche, non usano il motore endotermico per ricaricarle, ma sfruttano il recupero passivo, usando l'alternatore trascinato in rilasci e frenate. Ovviamente, la quantità di energia così recuperata è ben poca.
Le uniche ibride che usano il motore endotermico per ricaricare le batterie sono le cosiddette IBRIDE PLUG IN RANGE EXTENDER, ovvero delle auto la cui trazione è sempre e solo elettrica ed hanno un piccolo motore endotermico finalizzato a muovere esclusivamente l'alternatore, che viene attivato solo quando le batterie sono scariche e non è possibile la sosta per ricaricarle alla colonnina. Ad oggi, queste auto saranno commercializzate a breve solo da Mazda.
Quest'ultima tipologia di ibrido è la più efficiente in assoluto, in quanto il motore termico gira a regimi costanti ed ottimizzati per ridurre i consumi e, quindi, l'inquinamento.

Re:Skoda Superb iV ibrida plug-in

Risposta n. 5
Pensavo che potessero essere ricaricate anche dal motore...
Tra le Range Extended non c'erano anche la Chevrolet Volt e la Opel Ampera?

Re:Skoda Superb iV ibrida plug-in

Risposta n. 6
Si Baldas, ma sono uscite di produzione e non sono più disponibili da anni.
Ad oggi, per quel che avevo letto negli ultimi tempi, l'unica casa che rimette a listino in tempi brevi questa tecnologia pare essere solo Mazda.
Peraltro, onestamente, non capisco perchè tutti i costruttori non spingano in questa direzione, che sarebbe l'ideale se si vuole passare ad un ibrido spinto o elettrico quasi puro.
Forse le case devono ammortizzare ancora i costi di sviluppo dei motori termici?

Re:Skoda Superb iV ibrida plug-in

Risposta n. 7
Anche BMW i3 e i8.

Re:Skoda Superb iV ibrida plug-in

Risposta n. 8
ricordo un servizio di The Grand tour (con i tre ex presentatori di Top Gear) in cui facevano una sfida tra la BMW i3 e al Golf GTI...
la BMW ad un certo punto doveva ricaricare le batteria in movimento con "l'optional" per la ricarica in movimento...
la cosa era possibile ma con velocità massima limitata a 80km/h e assorbimenti limitati (ad esempio mi pare che spegnesse il condizionatore)

Re:Skoda Superb iV ibrida plug-in

Risposta n. 9
Mmh... la i3 da un paio di anni è disponibile solo con batterie perchè hanno tolto il motore termico range extender.
La i8 ha un motore termico collegato direttamente alla trazione anteriore, quindi non un è range extender